(IN)JUSTICE INTERNATIONAL TI DÀ IL BENVENUTO

Nella nostra lotta contro:

Conflitto, lotta, divergenza, incarcerazione, discriminazione, segregazione, esclusione, emarginazione e violenza.

Image by Clay Banks
 
Image by Sushil Nash

 CHI SIAMO

(In)Justice International è un collettivo globale multidisciplinare senza fini di lucro accessibile a tutti

Il nostro obiettivo è scoprire, esporre e pubblicizzare le ingiustizie/atrocità commesse contro l'ambiente, i popoli indigeni, le minoranze etniche, i rifugiati, i disabili, i cosiddetti "giovani problematici" e le persone provenienti da classi più povere. Anche le ingiustizie inflitte alla "differenza" di genere sono una considerazione importante. Inoltre,  ricerche di politica sociale, sociologia, politica, studi sulla disabilità, geografia umana, economia, criminologia, attivismo legale, studi sulla migrazione e reportage investigativi si riflettono nella nostra diffusione di tali atti nefasti attraverso libri, riviste, newsletter, workshop e convegni annuali.  

 

Sebbene molte delle nostre tecniche impiegate siano considerate discipline separate, non è così.  Ciascuno si completa a vicenda.  Piuttosto che essere confinate alla pubblica amministrazione, alle definizioni legali e alle descrizioni delle condizioni socio-economiche così come si manifestano in un momento specifico nel tempo, le rivelazioni scoperte di "danno sociale" e pratiche atroci andranno oltre le dichiarazioni empiriche per spiegare perché, se essere buono o cattivo: la società e/o l'ambiente economico sono giunti alla condizione in cui sono.  Genocidio, guerra, classe, genere, esclusione sociale, discriminazione (istituzionale) e razzismo, migrazione, influenza (sociale) dei media e percezione/azioni pubbliche sono aspetti importanti del nostro processo di diffusione in un'opposizione dedicata all'ingiustizia (anti-)sociale.  

 

Da un lato della medaglia, la conoscenza teorica combinata con la consapevolezza di influenti teorici sociali (del passato o del presente) aiuta a comprendere il motivo per cui si intraprendono politiche e direzioni politiche.  Dall'altro, l'uso di dati fattuali e statistici sottolinea le conseguenze di tale policy making.  Infatti, con questa conoscenza teorica e il rafforzamento fattuale, è quindi possibile escogitare una soluzione a circostanze distruttive/oppressive quando possibile e necessario.  L'analisi storica e la teoria in combinazione con la conoscenza delle condizioni, delle influenze e dei risultati economici socio-politici migliorano anche la comprensione e, con questa combinazione di teoria e informazioni fattuali (storiche o contemporanee), può essere adottato un approccio più critico e di ampio respiro verso il azioni di governo: quindi, i punti di forza del nostro approccio interdisciplinare è quello di dotare i nostri libri, riviste e workshop/convenzioni degli strumenti necessari per promuovere interpretazioni più profonde e olistiche di ciò che le probabili conseguenze del processo decisionale politico potrebbero/comportano e, in tal modo, fornire una piattaforma su cui avviare e ottenere azioni, rimedi, risoluzioni e risarcimenti efficaci (se tali conseguenze fossero già evidenti).  

PORTARE IL CAMBIAMENTO

Scoprendo, esponendo e pubblicizzando le ingiustizie relative a:

Fare clic sui pulsanti sopra per saperne di più

Image by LOGAN WEAVER

"Comportati come se quello che fai facesse la differenza. Lo fa"

William James

CONTATTO (IN)GIUSTIZIA INTERNAZIONALE

Leeds, LS8 3BL

  • facebook
  • youtube
  • Twitter

Grazie per l'invio!

Iscriviti alla E-Newsletter per
(In)Justice International [EN(I)JI]

Grazie per l'invio!